Una centrale solare al Monte-Carlo Bay

Il Monte Carlo Bay firma una nuova partnership con la SMEG nell’ambito del contratto “SunE” di produzione fotovoltaica.
 

Da sinistra a destra, seduti: Thomas Battaglione, Direttore Generale della SMEG e Frédéric Darnet, Direttore del Monte Carlo Bay
in piedi: Pierfranck Pelacchi, Direttore Commerciale della SMEG, Achour Daïra, Direttore Tecnico del Monte Carlo Bay e Christian Philippon, Incaricato delle missioni della SMEG. 

 

Nel 2019, il Monte Carlo Bay disporrà l’energia solare ai suoi clienti!

Il Monte Carlo Bay e la SMEG sono legati da diversi anni dalla volontà di collaborare per lo sviluppo sostenibile e la transazione energetica. Il Monte Carlo Bay, vincitore dei Trofei e+ nel 2017, si distingue ancora una volta scegliendo di coprire una parte del suo tetto con un generatore fotovoltaico.

Questa operazione permetterà di produrre localmente l’equivalente del consumo di una trentina di abitazioni, ovvero circa 160 MWh con una potenza di 154 kWc.

L’impianto solare del Monte Carlo Bay sarà finanziato, realizzato e gestito dalla SMEG mediante la firma del contratto “SunE” proposto da quest’ultima.

I lavori, che non richiedono la chiusura dell’hotel, cominceranno a metà novembre e termineranno a gennaio.

Questo progetto rappresenta non soltanto un aspetto tecnico ma costituisce una vera e propria sfida architettonica affinché la centrale solare si integri perfettamente con la struttura. I 789 moduli solari saranno dunque realizzati su misura e montati sul posto in modo da dare l’illusione di un classico tetto.