seaWergie, teleriscaldamento e telerinfrescamento

Il teleriscaldamento e telerinfrescamento nel Principato di Monaco

La SMEG è il concessionario dell’attività delle reti di teleriscaldamento e telerinfrescamento nel Principato di Monaco dal 1987, oltre alle concessioni del gas e dell’elettricità.

 

Seawergie, uno strumento di sviluppo sostenibile per il Principato

La Centrale di produzione di calore e di freddo è connessa da una parte al centro di valorizzazione dei rifiuti (CVD) e d’altra parte a un impianto di pompaggio dell’acqua di mare sotterranea integrata nella Diga di Fontvieille. L’energia è rilasciata tramite reti di canalizzazioni isolate che passa soto rete viaria fino agli immobili connessi.

Questa centrale permette di riciclare l’energia proveniente dai rifiuti domestici in tre forme:

  • L’elettricità, in parte redistribuita sulla rete pubblica
  • L’acqua calda, distribuita sulle rete di teleriscaldamento che permette di riscaldare gli edifici e di produrre l’acqua calda sanitaria. Ciò evita il rilascio di 6.000 tonnellate di CO2 all’anno.
  • L’acqua ghiacciata, distribuita sulla rete di telerinfrescamento permette di climatizzare gli immobili terziari e case o dei processi industriali.

 

Grazie a tale principio di TRIGENERAZIONE, la centrale di Monaco è capace di utilizzare l’energia proveniente dai rifiuti sulla sua rete di telerinfrescamento per climatizzare gli immobili. Il vantaggio è doppio, riduzione dei consumi dell’elettricità e utilizzo di un’energia locale di recupero.

Dal 2013, l’aspirazione d’acqua di mare a 110m di profondità permette di climatizzare i condomini allacciati in modo sostenibile ed ecologico:

  • Evita il consumo d’acqua dolce: 100.000 m3 d’acqua all’anno,
  • Migliora l’efficacia energetica della produzione,
  • Elimina i rischi di contrazione della legionella 

 

Le reti di calore e di telerinfrescamento si integrano perfettamente nella densa urbanistica moderna dall’habitat verticale. Si adattano facilmente alle limitazioni architettoniche. Esse permettono in particolare di liberarsi dei condensatori o delle canne fumarie sui tetti.

Rispetto alle produzioni autonome dell’immobile, le reti urbane sono molto meno rumorose (nessununità frigorifera negli edifici, o sui tetti).

La sicurezza di approvvigionamento è garantita dalla manutenzione periodica delle stazioni di consegna e un sistema di telesorveglianza 24h/24h.

Grazie al suo mix energetico che favorisce le energie locali, rinnovabili e di recupero, SEAWERGIE partecipa attivamente alla transizione energetica di Monaco e alla pianificazione sostenibile nel Principato di Monaco.

 

Come funziona?

È nella centrale di produzione che sono prodotte l’acqua calda e l’acqua ghiacciata inviate nelle reti urbane mediante le stazioni di consegna. 

  • Le reti delle canalizzazioni urbane circolano sotto la rete viaria, principalmente nelle gallerie tecniche accessibili, per trasportare l’acqua calda e l’acqua ghiacciata fino agli edifici riforniti.
  • Ogni edificio allacciato alla rete è attrezzato da una stazione di consegna di calore e/o di freddo. La stazione di consegna fornisce il riscaldamento, l’acqua calda domestica e il freddo ai circuiti secondari del condominio.

Una rete di teleriscaldamento urbano funziona come un grande riscaldamento centrale nel quadro di un agglomerato o di un quartiere. Il calore prodotto localmente a partire da più fonti di energia e in particolare dalle energie rinnovabili e di recupero, è fornito agli utenti sotto forma d’acqua calda grazie alle canalizzazioni sotterranee interconnesse. Comfort e sicurezza degli utenti, rispetto dell’ambiente, la rete di teleriscaldamento risponde alle sfide della trasformazione energetica delle città. La rete di telerinfrescamento  funziona sullo stesso principio.  

 

Impianto di pompaggio dell’acqua di mare

Impianto di pompaggio dell’acqua di mare

Impianto di pompaggio dell’acqua di mare

Impianto di pompaggio dell’acqua di mare

Supervisione della produzione e della distribuzione

Supervisione della produzione e della distribuzione

Refrigerante ad assorbimento

Refrigerante ad assorbimento

Qualche cifra

 

  • 1 Centrale di produzione di energia di 10 piani inserita nel centro della città e i suoi 3 km di rete che forniscono il lato ovest di Monaco
  • 95 % dell’energia calda annuale prodotta a partire dal vapore
  • 30 % dell’energia fredda annuale prodotta a partire dal vapore
  • 1 impianto d’acqua di mare a 800m dalla costa e 110m di profondità
  • 17.500 kW di capacità di calore impiantata
  • 19.100 kW di capacità di freddo impiantata
  • 38.000 kW di capacità di raffreddamento sull’acqua di mare

 

 

*produzione di calore a partire dai combustibili fossili, carbone neutro con l’offerta ECO2 per il gas e con la Fondazione Principe Alberto II per l’olio combustibile, ovvero 0 gr di CO2 / kWh da comparare con la media francese delle reti urbane di calore di 126 gr CO2/kWh (cifre 2016)

 

 

 

 

 

  • 57 stazioni consegna caldo/freddo per 33 edifici connessi
  • 30 ettari riforniti dalle reti
  • 21 GWh: calore rilasciato durante il 2017
  • 6.000 tonnellate di CO2 evitate per anno per la produzione di calore
  • 20 grammi CO2/kWH*: contenuto di CO2 della rete di teleriscaldamento
  • 2.100 abitazioni equivalenti riscaldate e climatizzate
  • 33 GWh: freddo rilasciato durante il 2017
  • 0 grammi/kWh**: contenuto di CO2 della rete di telerinfrescamento

 

 

**produzione di freddo: utilizzo dell’elettricità garantita di origine rinnovabile grazie alla centrale EGEO. Il vapore proviene dal Centro di valorizzazione dei rifiuti.