L’allacciamento di un super yacht

Questo progetto si è concretizzato il 10 novembre 2014 tramite una cabina di trasformazione 20 000 V dedicata, per un bisogno di energia di 1 250 kWA.
 

Questi impianti, progettati da SMEG, sono parte del « Contrat de partenariat relatif aux installations de distribution d’électricité des ports de Monaco » (contratto di partnership per gli impianti di distribuzione d’energia elettrica dei porti di Monaco), firmato nel 2012 tra la SMEG e la Société d’Exploitation des Ports de Monaco (SEPM). Questo contratto ha una durata di 10 anni e copre la manutenzione, il funzionamento, i lavori elettrici e assistenza tecnica per gli impianti elettrici dei porti di Monaco. Quest’accordo fornisce delle prestazioni più estese rispetto ai precedenti impegni di SMEG in quest'area.

Gli impianti elettrici realizzati, particolarmente importanti e complessi alla luce delle specificità dell’imbarcazione da alimentare, contribuiranno a migliorare la qualità ambientale dei porti di Monaco grazie ad una riduzione del consumo di combustibile delle navi.           

Questo progetto è il risultato tangibile degli sforzi attuati al fine di integrare il lavoro della SAMP e dello Stato monegasco per una gestione dei porti rigorosa e conforme al criterio dello sviluppo sostenibile.

Oltre che per questo progetto, la SMEG ha collaborato con la SAMP anche per stabilire nel 2014 uno schema dell'evoluzione del fabbisogno di energia elettrica dei porti di Monaco che permette di definire i progetti che dovranno essere realizzati nei prossimi anni.

La SMEG pertanto continua a impegnarsi per offrire soluzioni mirate alla modernizzazione della capacità dei porti di Monaco.

Per saperne di più sulle core business o servici e offerte.